.

.

Tuesday, February 8, 2011

Gli "inviti" di Mario Rainone


Ma questo non sa ancora che all'epoca di internet le cose e' meglio farle seriamente? Roba da matti.

Oggi, con mia grande sorpresa, trovo un email di Rainone. Dice che:

ho avuto notizia che sul Suo blog ha manifestato, tra le altre cose, molte perplessità sull'organizzazione della Giornata di Studio che il Ce.R.-GEO ha deciso di organizzare sul Tema "Idrocarburi in Abruzzo".

Spero, pertanto, che Lei accolga questo invito a partecipare alla Tavola Rotonda prevista dopo le relazioni tecniche programmate, in modo da portare il Suo contributo alla discussione.

Le invio, in tal senso, l'ultima bozza del Programma della Giornata, restando a Sua completa disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento in merito.

La cosa interessante e' che - guarda caso - hanno cambiato la locandina del programma per "far vedere" che invitano una pluralita' di persone, inclusa me, la loro spina nel fianco.

Questa la prima versione della giornata, quando pensavano di potersela cantare fra loro.

Questa la versione dopo che ho mandato il comunicato stampa, denunciando gli inganni.
Mmmh!


Tutto questo non e' serio! A parte la locandina, ma che secondo lui io sono superman e magicamente arrivo in Abruzzo con 10 giorni di anticipo - a spese mia natuaralmente! - per partecipare alla sua tavola rotonda a porte chiuse?

Buoni soldi pubblici delle Universita'! Le conferenze SERIE si organizzano con mesi di anticipo. Ho gia' in fila convegni fino a Luglio 2011, programmati fin da Settembre 2010. Budapest, Buenos Aires, Ohio, Santa Barbara, Vancouver e Rio de Janeiro.

E poi, riguardo al petrolio sono abituata a parlare alla gente e con la gente, e non a fare inciuci dietro le quinte, con gente che di Abruzzo non sa niente, se non che sotto la Majella, sotto le nostre vigne, e dentro ai nostri mari c'e' il petrolio.

Rainone - con me lei casca male.

6 comments:

giacinto2000 said...

quindi io che sono studente della mia universita' non ci posso andare? Che disdetta.......

wanadobee said...

@giacinto: No tu no !

Tu sei un cittadino abruzzese, contrario alla petrolizzazione, iscritto alla stesa universita'. Cosa pensi che c'entri ?

ahahhahaha

davide said...

Serio per Maria Rita:
valuta l'idea di rovinarti un po' il fegato con un collegamento video , anche se la tua presenza darebbe troppo lustro a questo ridicolo pseudoconvegno.

per Giacinto: consolati pensando che sarebbe un problema ancora più grande se tu non fossi studente della tua università!;-)

per Rainone: AUTOCANDIDATURA.
per quanto riguarda la vostra geniale giornata di pubblicità per l eni, poichè constato che dopo essere stati
beccati con le mani nella marmellata, avete qualche problema a racimolare persone no-oil che non diano troppo fastidio, valuti la possibilità di invitare il sottoscritto (il 18 sarò lì vicino -relativamente a los angeles- all'ecomake di vr), infatti penso di essere un suo ideale candidato per far apparire "equilibrato" lo pseudoconvegno:
sono ufficialmente un yottaecologista,tuttavia non conosco i congiuntivi,anzi mi esprimo principalmente a gesti, ho un qi sotto i 20, un h-index di -30 (cioè lei mi stacca di ben 31 punti!), sono ghiottissimo di lenticchie (piatto per cui facilmente mi vendo),
il mio gettone di presenza costa molto meno delle minorenni che frequentano arcore,
e se poi sganciate un po' di più, posso portarvi anche emilio fede, così facciamo un bel servizzietto sul tg4!
SIETE RIDICOLI.
E PURE ILLUSI:
NON BUCHERETE NIENTE IN ITALIA.

Anonymous said...

In Basilicata ne abbiamo visti di questi pseudo-convegni, talvolta anche organizzati da pseudo-ambientalisti assieme all'università della Basilicata e persino agli Enti Parco (sic!) per parlare di presunta tutela della biodiversità mentre si trivella nel parco nazionale Appennino Lucano Val d'Agri Lagonegrese e si vuole trivellare anche in altri parchi della regione. Di seguito un link utile per memoria storica, a sostegno della Prof.ssa Maria Rita D'Orsogna a cui la Ola offre tutto il suo sostegno nella difficile battaglia contre la potente e trasversale lobby del petrolio.

http://www.eni.com/it_IT/media/note-stampa/2009/2009-05-29-biodiversita.shtml?menu2=archivio-media&menu3=note-stampa

Ola - Organizzazione Lucana Ambientalista

OLA said...

Di questi pseudo convegni in Basilicata ne abbiamo visti molti con petrolieri, Università ed anche ambientalisti a sostenere la tesi della tutela delle biodiversità. Uno per tutti...
La Ola conferma quanto scritto da Maria Rita alla quale va tutto il nostro sostegno.

Ola - Organizzazione Lucana Ambientalista

http://www.eni.com/it_IT/media/note-stampa/2009/2009-05-29-biodiversita.shtml?menu2=archivio-media&menu3=note-stampa

Donata said...

Di questi pseudo convegni in Basilicata ne abbiamo visti molti con petrolieri, Università ed anche ambientalisti a sostenere la tesi della tutela delle biodiversità. Uno per tutti...
La Ola conferma quanto scritto da Maria Rita alla quale va tutto il nostro sostegno.

Ola - Organizzazione Lucana Ambientalista

http://www.eni.com/it_IT/media/note-stampa/2009/2009-05-29-biodiversita.shtml?menu2=archivio-media&menu3=note-stampa