.

.

Sunday, February 10, 2008

Lettera a Del Turco


Il 5 febbraio ho scritto questa lettera al nostro amato presidente del Turco, che dall'alto della sua licenza di scuola media, crede di poter decidere della nostra salute e delle nostre vite, incurante del popolo, dell'evidenza scientifica e della realta' lucana. Saro' naive, ma ogni volta che ho scritto ai miei rappresentanti qui in America, ho sempre ricevuto una qualche forma di risposta peronale. Sempre.

------

Presidente Del Turco,

e' la quinta volta che le scrivo riguardo al tema del centro petrolifero ENI proposto ad Ortona. Per ora sono stata ignorata da lei. Ma io non mollo.

Il suo non e' un bel modo di governare. Nella democrazia vera gli eletti ascoltano, rispondono, e dialogano con il proprio elettorato. Almeno questa e' stata la mia esperienza di vita finora. Prima di imbattermi in lei e nei politici ortonesi.

Avra' certo sentito parlare di me. Sono stata in giro per 3 settimane in tutta la provincia di Chieti e di Pescara, nelle scuole, con la gente, nei cinema, nelle sale comunali, in TV e sui giornali. Le assicuro che la gente non vuole questo centro petrolifero. Glielo ripeto: il suo elettorato non vuole questo centro petrolifero. L'elettorato che lei dovrebbe rappresentare, rispettare ed amare e che invece ignora.

Abbiamo portato tutta una serie di medici, geologi, chimici, scienziati ed economisti a dialogare con il popolo e non una di queste persone, con esperienza ed anni ed anni di studio alle spalle, ci ha detto che la scelta del petrolchimico per Ortona e' saggia. Solo i tecnici ENI dicono che va tutto bene, chissa' perche'.

Viggiano, dove sorge un centro simile a quello proposto per Ortona e che lei approva, sta morendo. Nel raggio di due chilometri tutti quelli che hanno potuto, hanno abbandonato le proprie case. Gli Ortonesi che sono andati li hanno mostrato al popolo un filmato fatto sul posto e le condizioni desolanti di vita che l'ENI ha consegnato ai lucani, con la puzza, il rumore, l'emigrazione, le vite spezzate.

La gente vede queste cose, sa? Adesso che c'e' internet, che le telecamere sono alla portata di tutti, e' facile informarsi. I tempi sono cambiati, ed ora come popolo esigiamo correttezza e partecipazione alle scelte che ci riguardano da vicino.

Quella zona e' a 500 metri dal mare, fra i campi e i vigneti. Lei ha sulla coscienza la vita di 100,000 persone che verranno affette da questo funesto centro petrolifero e le cui vite cambieranno per il peggio. Non e' giusto ed e' da incoscienti pensare che questi siano sacrifici da pagare per un qualche vago beneficio economico. Consulti un qualsiasi esperto di energia alternativa e le daranno mille modi per creare energia pulita in rispetto dell'ambiente.

Ci vuole rispetto per gli elettori, coraggio, intelligenza e lungimiranza per governare. La prego di mettersi una mano sulla coscienza e di fare la cosa giusta. Non c'e' tempo da perdere.

Grazie,

Maria R D'Orsogna

5 comments:

davide said...

Questo Del Turco ormai non rappresenta più nulla in Abruzzo...è solo un affarista

Pietro Palma said...

Per domenica 17 a Pescara è previsto un comizio elettorale del PD, dove, insiame a veltroni, ci saranno tutti i politici abruzzesi che attualmete ci governano, CI SARA' QUINDI ANCHE DEL TURKO...
Tutti tutti quelli che, come me, vogliono mandare del turko a casa l'appuntamento è a piazza salotto alle 11:00 faremo capire a Veltroni cosa pensa realmente l'Abruzzo di questo individuo.
Naturalmente per evitare qualsiasi aggregazione politica saremo TUTTI sotto le "insegne" del Comitato Natura Verde (comitato apartitico senza scopo di lucro).
fate girare questa notizia il più possibile, più siamo contro del turko più c'è la possibilità che se ne vada a casa, magari allontanato dal capo del PD...
adesso è il momento di tirar fuori le unghie...ci vediamo domenica
Pietro Palma
Comitato Natura Verde

davide said...

un saluto alla nuova santa di ortona....
san tommaso e santa maria rita..ora ad ortona possiamo davvero fare il turismo religioso...

james e ursula said...

cara mariarita,
tu possiedi tutti i requisiti per poter governare questa regione, e per farlo da "dio". oggi vorremmo un politico sì Sì !!! proprio UNA come TE. questo non è affatto nelle tue intenzioni o nei tuoi progetti, ma è giusto che tu sappia
che la ns stima è tale da dirti CHE SEI PERFETTA!!!!
ancora GRAZIE

maria rita said...

Grazie ursula, grazie davide .. siete troppo buoni con me... io voglio solo sperare che la nostra storia sia di esempio ai cittadini. Certe volte viene anche a me la tristezza, di non poter far di piu', di non sapere cosa altro fare, ma so che se insitiamo, e se tutti ci sentiamo investiti, alla fine il miracolo succedera'.

Le uniche battaglie perse sono quelle che si abbandonano, dicevano le mamme di plaza de mayo...