.

.

Wednesday, June 11, 2008

Le mie dieci domande


Venerdi' 13 Giugno a Lanciano ci sara' un incontro organizzato dalla Confcommercio, dagli Amici di Beppe Grillo di Lanciano e dall'associazione culturale frentana per discutere del centro petroli ad Ortona.
Mi sarebbe piaciuto poterci essere, ma sono dall'altro lato dell'oceano. Spero invece che i cittadini che possono essere presenti, saranno li ad ascoltare in maniera critica, da persone informate e libere tutto quello che verra' detto e magari anche a registrare le parole di ciascuno. Verba volant, scripta manent e le registrazioni pure.

La novita' a quanto pare e' che ci sara' anche Remo di Martino, il vice sindaco di Ortona, che e' a favore, come tutti sappiamo, del centro petroli e che durante le nostre conferenze di gennaio si e' nascosto e non si e' mai presentato ad alcuno degli incontri. Si sa, gli sono molesta.

Tutti sapete piu' o meno le mie opinioni, e tutte le mie argomentazioni scientifiche a supporto di cio' che vado predicando da mesi. Spero che Di Martino voglia partecipare in un dibattito con me presente in estate, quando verro' in Italia, visto che a gennaio non mi ha dato questo onore.

Queste sono le domande che io farei al Di Martino:

1) Non le pare un po tardi presentarsi a difendere il suo operato davanti alla gente quando tutte le autorizzazioni all'ENI sono state gia' date dal comune che lei rapprensenta?

2) Perche' non avete parlato alla popolazione prima e invece che a Lanciano ad Ortona dove la gente ha piu' urgenza di sapere visto che il problema lo sente piu' da vicino?

3) Lei che credenziali scientifiche ha?

4) Da quali fonti ha studiato i problemi alla salute dovuti all'esposizione continuata di inquinanti come quelli emessi dal centro oli? Quanto tempo ci ha speso?

5) Se le sue fonti sono solo dati forniti dall'ENI, non ha sentito il bisogno di informarsi in maniera indipendente e non di parte, nell'interesse della collettivita' che lei rappresenta?

6) Secondo lei perche' enti e gruppi cosi diversi sono uniti nel dire no al centro petroli? Fra questi: 100 medici della zona, vari scienziati, fra cui il Mario Negri Sud, rappresentanti delle cantine, della confcommercio, dei comuni confinanti nonche' una grande fetta dei cittadini di Ortona e vari schieramenti politici di posizioni opposte. Si tratta di gente poco intelligente? O forse c'e' una cospirazione dietro?

7) Lei e' mai stato a Viggiano? Ha visto il filmato di Annozero sul centro oli di quella citta'?

8) Se si, pensa che la realta' di Ortona sara' diversa? E perche'?

9) Se no, non la trova una grande forma di disservizio alla sua gente non essersi informato direttamente?

10) Di quale prova, voce autorevole, o numero di cittadini contrari lei ha bisogno per
porre un no definitivo alla costruzione del centro Petroli? Non crede anche lei che in democrazia gli eletti debbano fare la volonta' degli elettori e non erigersi a piccoli dittatorini?

Grazie. L'aspetto per il faccia a faccia a luglio.

5 comments:

xxxortona said...

ma gli date troppa importanza..è un personaggio molto modesto...

ninodb said...

Cara Maria Rita , aspettiamo con piacere il tuo ritorno .Per il 13.06 invece temo che non ci sarà quasi nessuno , infatti non hanno tenuto conto che in contemporanea gioca l'Italia per i campionati europei di calcio.Personalmente , se non impegnato in un altro incontro per il cnv , ci sarò. Riguardo la conferenza stampa della mog , ci siamo stati io e Pietro , ciò che è stato detto è veramente preoccupante , desolante invece è stato il comportamento della politica e della stampa , siamo stati gli unici a rovinare la festa ponendo domande scomode , non potevamo fare altrimenti dopo aver sentito i sindaci che si proccupavano solo delle royal. e il Dr Morandi che accennava al fatto di un incremento dello sviluppo turistico grazie alle piattaforme , non scherzo è proprio così.Alla domanda di compatibilità tra le piattaforme A 7 CHILOMETRI DALLA NOSTRA COSTA , con il turismo , il Dr Morandi ha risposto che in Romagna molte persone vanno in hotel e chiedono di poter fare il "tour" delle piattaforme , inoltre una volta dismesse queste diventano una sorta di parco marino e anche greepeace è d'accordo.Tutto ciò è stato documentato e registrato.Inoltre , loro , molto furbi , il primo trattamento vogliono farlo direttamente sulla piattaforma , quindi benvenuto al secondo centro di idrodesulfurizzazione.Una volta si portavano i bambini in spiaggia per respirare lo iodio , adesso ci sarà lo iodio all'idrogeno solforato...
ninodb cnv

maria rita said...

Grazie Nino...

non e vero che greenpeace dice che le piattaforme fanno bene. le piattaforme funzionano da punto di aggregazione per i pesci, che dunque vengono esposti a tutti gli inquinanti che finiscono in mare. Questo effetto aggregazione funziona anche dopo che le piattaforme non sono piu usate.

Le compagnie petrolifere hanno cercato di usare questa come una scusa per convincere la gente che invece di togliere quelle vecchie dal mare, le possono lasciare li. Perche' fanno questo? Per risparmaire. Togliere una piattaforma e' molto piu costoso che tagliarla a livello vista e lasciarla sommersa. Ma da noi questo e' qualcosa di cu ipreoccupoarsi fra 20 anni. Per ora i pesci che vanno alle piattaforme ce li ritroveremo nei nostri piatti e
pieni di zozzerie.

Fammi sapere com'e' andata a Lanciano Nino, e grazie mille per essere andato a ll hotel mara a vedere cosa dicevano.
Ma possibile che nessuno diceva niente e che l'hotel Mara non prenda posizioni???? Dove andremo a finire...

Ogni tanto vedo il blog del CNV, e per me che non vivo li i filmati degli stranieri sono toccanti e mi fanno venire nostalgia. Mi posso registrare anche io il 16 giugno?

Un abbraccio anche a Pietro - ciao - MR

Anonymous said...

per il 13.06 hanno messo forse un solo manifesto veramente visibile a lanciano. forse...
sicuramente non volevano un vero pubblico.

Olivier Jules said...

bella la mia foto, mi piacerebbe leggere note sul copyright ogni tanto