.

.

Monday, April 21, 2008

Tu puoi fare qualcosa


Le quotazioni della Mediterreanean Oil and Gas (MOG) la ditta che sta trivellando ad Ortona e a San Vito, continuano a scendere e gli investitori sono arrabbiati. La mia non e' una analisi scientifica, ma solo frutto di un piccolo sondaggio sui siti di discussione degli invesititori, dove si dice che questo investimento inizia a non essere piu tanto buono. Nel giro di un anno, il valore delle loro azioni e' sceso da $180 a $90. La figura sopra mostra che il crollo e' stato negli ultimi mesi. Chissa' che non ci sia anche lo zampino della nostra lotta al centro petroli di Ortona, che la MOG intendeva usare come supporto logistico di terra.

Contribuiamo a fare scendere i prezzi di questa ditta, e diciamolo agli investitori che questa non e' una scelta etica. Facciamogli capire alla MOG, alla Petroceltic a all'ENI che non siamo una zona a basso rischio politico, ma che invece gli daremo fil di ferro da torcere e che li andiamo a disturbare dove sono piu' vulnerabili: nei profitti.

Scriviamo sui blog degli investitori. Io l'ho fatto, sia sul sito della London Stock Exchange che sul sito, molto piu' popolato, della Interactive Investor di Londra. Mettero' i link alla fine. Se ci sono solo io su questi siti, puo' sembrare che io sia una qualche pazza esaltata, ma se siamo tanti, vedete che ci crederanno e che venderanno le azioni. Non sono una grande esperta di borsa, ma credo che la prima cosa a cui un investitore guardi e' la certezza del guadagno, e il non volere immischiarsi in investimenti con cosi' tante beghe attaccate.

A me non interessa niente delle quotazioni in borsa della MOG o della Petroceltic, o dell'ENI. Voglio solo che se ne vadano dal mio mare, e dalla mia terra, e visto che questo e' uno dei pochi strumeni che abbiamo, dobbiamo usarlo. Se volete scrivere un testo e volete che io ve lo traduca in inglese, lo faro' - basta che lo mettete nei comments.

Il sito della London Stock exchange e' qui
(grazie Fabrizia!) e si puo' scrivere immediatamente. Il nick acquabella sono io.
Il sito della Interactive Investor e' qui invece. Ci vogliono due giorni di attesa dalla registrazione alla possibilita' di mettere un messaggio, ma con un po di pazienza ce la si fa.

Crediamoci. Il nostro potere e' nei numeri, dobbiamo usarlo. Non lasciatemi sola.

15 comments:

davide said...

post lasciato..sul sito della prima compagnia..

wanadobee said...

le registrazioni sono le lente ma appena arriva la abilitazione via mail lascio la firma pure io.

maria rita said...

ci vogliono due giorni per approvare la registrazione su Interactive investor, ma quello e' il sito piu' frequentato. intanto metti su LSE. Grazie!

maria rita said...

uno degli investitori ha gia mollato!
(da interactive investor!)

Anonymous said...

Scusate e vero che si sta costituendo un forza politica in Baruzzo formato da migliaia di persone per il NO AL CENTRO OLI???

maria rita said...

anonymous, non so se ci possamo definire una forza politica, ma quel di cu isono certa e' che noi il centro petroli in Abruzzo non ce lo vogliamo ne ora ne mai.
Il petrolio non si estrae dove vive la gente, fra i campi e fra le vigne. Il petrolio si trivella nei deserti.

Anonymous said...

Si hai ragione....ma vedi io vivevo a gela dove esiste una cosa del genere abbiamo protestato fatto raccolta delle firme esposti..ma alla fine sono dovuto andare via da gela e sono qui a roseto...ora mi sento dire di un centro Oli anche qui...e no non posso sempre scappare....e giù a gela avevamo raccolta migliaia di firme...si ora e sotto sequestro ma a già provocato molti danni di cui operai morti....quando una multinazionale si mischia con la politica e girano soldi bisogna fare questa somma:
MULTINAZIONALE + POLITICA = MAFIA
IN BOCCA A LUPO PER IL VOSTRO PROGETTO

massimo075 said...

Ottima equazione....
comune di ortona + eni = distruzione elevata al quadrato per il 20% = MAFIA

ABRUZZONO-TRIV said...

grandi....anche la politica dovrà ascoltarci stà tranquillo!

maria rita said...

anonymous, non so come dirtelo, ma la MOG ha dei nuovi permessi per trivellare anche nel teramano:

a Villa Mazzarosa,
a Serra dei Gatti,
a Villa Carbone,
a Colle dei Nidi

oltre a Savini e Fonte Dell'Olmo. Non sono pratica di quella zona, pero' da google pare che Villa Mazzarosa sia non lontana da Roseto. Unisciti a noi, leggi, indaga, parla con la gente di Teramo. Queste cose sono scritte nei comunicati che la MOG mette su per internet ai suoi investitori (data ottobre 2007). Ti ho messo un link apposta per te nella lista sotto Trivelle Teramane. Altre ditte hanno progetti anche a Sulmona. Insomma e' tutta la regione. Avremmo molte cose da imparare da te che a Gela sei vissuto. Se vuoi raccontarci la tua storia, te la metto sul blog. Grazie.

riddhi said...

il prezzo della MOG continua a scendere, sono a 84p mentre il prezzo del petrolio vola verso i 120$ al al barile..

Anonymous said...

Cara Maria rita , non finiremo mai di ringraziarti per il tuo lavoro prezioso e per l'amore che hai per la tua terra.Stiamo organizzando diverse azioni per contrastare anche le nuove piattaforme , tienici sempre informati.
ninodb cnv

Anonymous said...

Sapere che la zona dove sono nata, e vive tutta la mia famiglia è considerata “zona a basso rischio politico”, cioè senza tutele adeguate, mi ferisce profondamente.
Perché la democrazia deve cedere alla legge del più forte?? E l’amore per la vita e la propria terra alla sete di denaro!?
Mi piacerebbe che la mia indignazione fosse condivisa da tutti gli abruzzesi, senza nessuna distinzione politica. Perdonate la retorica, ma mi piacerebbe che la mia/nostra frustrazione diventasse determinazione per non permettere la colonizzazione del NOSTRO mare!
Io posso fare qualcosa, vale la pena tentare.
Maria Rita, grazie!

Soleluna Vastesi.com

Luca said...

Grazie Maria Rita, la tua iniziativa è molto interessante. Ho riportato il tuo post integralmente sul blog vastesi.com

Luca Vastesi.com

maria rita said...

Luca,

grazie a te - ho qui una illustrazione dei permessi esplorativi, esistenti ed in via di approvazione della Petroceltic, l'irlandese. Loro sono piu centrati su Vasto (tutta l'area attorno a Rospo Mare
e' stata accordata loro). Ho messo la schematica della Petrolceltic nella lista sotto Trivelle Vastesi, se vuoi metterla sul tuo blog.

Bombardiamo gli investitori - speriamo che loro abbiano un cuore. Qui in America si usa molto fare cosi, e tanta battaglie sono partite dal basso.


Ricordo che ci fu una campagna fortissima contro Mc Donalds che usava uova di galline ingabbiate e che vivevano in condizioni spaventose: gli tagliavano il becco, avevano malattie etc. Ebbene, furono sommersi di email da e alla fine dopo vari mesi di bombardamento mediatico, annuciarono che avrebbero solo usato cage-free galline (non ingabbiate). Puo' sembrara una sciocchezza, ma in questo caso e' stata la gente a far cambiare tattica e modi a un colosso come Mc Donalds (ed altre ditte).