.

.

Thursday, June 17, 2010

Tutti all'Aquila




Il giorno 23 Giugno alle ore 16:30 ci sara' all'Aquila un consiglio straordinario *solo ed esclusivamente* sul tema petrolizzazione. La sede e' quella del consiglio regionale.


Per informazioni contattare Luzio 3394630768. Tutto quello che sapro' lo mettero' qui sopra.
Qui un sunto della situazione. Qui il testo originario della legge-inganno.

E' importante che tutti cerchino di partecipare al meglio delle proprie possibilita'. Si stanno organizzando degli autobus e di nuovo, spero che tutti possano trovare dentro di se di lasciare le cose che hanno da fare per quel giorno ed essere presenti in massa.

L'incontro e' stato richiesto mesi fa da noi di Emergenza Ambiente Abruzzo. Le date non le fissiamo noi, ma siamo alla merce' della regione. A me sarebbe piaciuto moltissimo essere presente, per solo guardare Gianni Chiodi fisso negli occhi, ma con soli 7 giorni d'anticipo mi e' davvero impossibile.

La novita' collegata a questo incontro e' che in precendenza Walter Caporale della minoranza aveva fatto una interrogazione parlamentare in cui si chiedeva a Chiodi cosa avesse fatto per i pozzi in mare, in particolare per Ombrina, secondo il progetto MOG.

Chiodi disse a Caporale che "avevano scritto le osservazioni". Mi e' sembrato un po' strano , visto che non c'era stato nessun comunicato stampa a proposito, e nessuno stralcio di questo testo era stato circolato su giornali e televisione.

Lunedi scorso - finalmente - ho telefonato al ministero delle attivita' produttive e al direttore del reparto idrocarburi. Abbiamo parlato per mezz'ora sulla MOG. Gli ho chiesto come va avanti la pratica e mi ha detto che

1) stanno esaminando tutto i vigili del fuoco, il ministero dell'ambiente, e altri enti preposti. Deciderano a fine luglio "ma non il 15 Agosto".

2) stanno studiando il trattato di Aarhus per vedere come le nostre molteplici prese di posizione contraria possano essere interpretate in questo contesto. A me pare chiaro! Tutti abbiamo detto no!

3) ha detto che e' chiaro che la nostra posizione e' compatta e contraria, ma che 'gia' in passato si sono visti dei repentini cambi di posizione'. Gli ho chiesto cosa significasse questo e lui mi ha detto che per Miglianico erano prima tutti favorevoli e poi tutti contrari. Idem per Bomba.

4) mi ha detto che per le prime 12 miglia natuche (22chilometri) la regione ha competenze di impatti ambientali, pesca e turismo e puo' esprimere il suo parere.

5) gli ho chiesto cos'altro potevamo fare per sfruttare il trattato di Aarhus al meglio. Secondo questo trattato l'opinione del popolo e' vincolante. Lui mi ha detto che 'si deve vedere chi e' questo popolo'. Gli ho chiesto, ma secondo lei chi e' ? Lui mi ha detto 'la regione Abruzzo'.

6) al che e' sorta spontanea la domanda:

MA LA REGIONE ABRUZZO HA MANDATO TESTI DI CONTRARIETA' AD OMBRINA MARE SI O NO?

RISPOSTA: NO.

Ora, a meno che l'alto funzionario con cui ho parlato abbia perso le carte ufficiali della regione Abruzzo, o se ne sia dimenticato (ma aveva i miei, quelli dei comuni, della provincia) non e' vero che la regione Abruzzo hamandato testi al governo.

Potrei sbagliarmi, ma nella mia ricostruzione dei fatti, Gianni Chiodi non e' stato sincero.

Il giorno 23 occorre ESIGERE che la regione mandi un testo al governo in quanto espressione della volonta' popolare.


11 comments:

Giuliana said...

Ciao Maria Rita, io mobiliterò in tutti i modi tutti e con tutti i mezzi il maggior numero di persone possibile! Chiodi deve smettere di coltivare la sua arte migliore, che sembra essere quella degli interessi di parte! Un saluto da Forlì.

maria rita said...

grazie ...

Anonymous said...

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/06/18/news/trivelle_italia-4937699/?ref=HRER2-1

su La Repubblica di oggi 18.06.2010
andrea, ortona

Anonymous said...

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/06/18/news/trivelle_italia-4937699/?ref=HREC1-3

Anonymous said...

ciao ci sono pulman che partono da pescara?

Anonymous said...

Ciao Maria Rita. E' un po' che non passo da queste parti. Volevo segnalarti un articolo apparso su la repubblica.it

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/06/18/news/trivelle_italia-4937699/

A presto.

Angelo P.

Ilaria Lisa said...

e lo esigeremo!!!!vorrebbero farci contenti e fessi, ma non sono più furbi o intelligenti di noi, costoro della Regione!

Anonymous said...

GIANNI CHIODI AL POSTO DEL CERVELLO CI HA UN FRULLATO DI BANANE

maria rita said...

grazie a tutti - ho visto - oddio.

per gli autobus, io non lo so come ci si sta organizzando, e' una cosa dell'ultimo minuto (lo fanno apposta!!).

Spero che il signor Luzio possa essere di maggior chiarezza, se no magari ci si puo' organizzare tramite questo blog o direttamente fra voi.

Del tipo, se ci sono persone che vogliono andare insieme da PE ci si puo' incontrare all'ora X al posto Y il 23.

Mi raccomando le telecamere!

Anonymous said...

dobbiamo andare ed essere numerosi.I politici hanno paura della gente per cui gestiamoci da soli o in gruppi.

davide said...

peccato leggerlo solo ora!
good luck a tutti per domani.
intanto mi chiedo : se già un italiano medio riscontra grosse anomalie e difficoltà nel tentare un dialogo logico con istituzioni locali e non,cosa frullerà nella testa di Maria Rita dopo tale esperienza?!?!?
Ti mando una vagonata di pazienza!NB il treno è tra i mezzi più ecologici ;-)