.

.

Tuesday, May 18, 2010

L'insostenbile leggerezza di Gianni Chiodi


Se Gianni Chiodi non fosse un politico, mi farebbe anche tenerezza. Si vede lontano un miglio che non sa che pesci pigliare, cosa dire, cosa inventarsi. Si vede che e' confuso e che si trova in una situazione piu' grande di lui e dalla quale non sa districarsi. Farebbe pena si, se non fosse per il fatto che l'ha deciso di lui di fare il governatore e non glielo ha ordinato il medico. E ogni giorno mostra un po di piu' la sua incapacita' di governare e di prendere decisioni finali e CHE CHIUDANO DEFINITIVAMENTE LA PORTA AI PETROLIERI.

Chiodi non ha il coraggio di fare la cosa giusta - vuole zittire gli abruzzesi, e non lottare per loro, e allora ogni tanto ne tira fuori una. Fa l'equilibrista.

Prima c'era la legge di Febbo sull'aumento della royalties, poi la legge impugnata, poi il 51% delle fonti rinnovabili, poi c'era quella di Castiglione sul canone ambientale. Una prova dietro l'altra pur di non arrivare alla parola fine.

Insomma tutto, fuorche' le parole: IN ABRUZZO DIVIETO ASSOLUTO DI TRIVELLARE E DI RAFFINARE, PUNTO E FINE.

Ma, come dico sempre, siamo piu' intelligenti di lui.

Oggi viene fuori dalla conferenza stampa che c'e' una "intesa", e che grazie a questa - per l'ennesima volta - il centro oli non si fara'. Ma non e' il centro oli il nostro problema, caro Chiodi, il nostro problema e' tutto l'Abruzzo, compresa Teramo! E poi aggiunge con prosopopea:

la Regione Abruzzo, unica in Italia, sia riuscita a risolvere su una materia di pertinenza statale, un conflitto di costituzionalità e di competenza. Partendo dalla constatazione che la Regione governa il proprio territorio abbiamo convinto il Governo ad accettare la nostra posizione di contrarietà a qualunque attività estrattiva e, nello stesso stempo, la Regione Abruzzo ha offerto una strada giuridicamente plausibile per non ledere le competenze statali.

Sia ben chiaro a tutti, che tutto l'operato di Chiodi e' solo frutto delle pressioni popolari, e che senza di quelle Chiodi non avrebbe fatto niente. Sia ben chiaro che se non fosse stato per l'incessante operato delle persone, delle lettere, degli email, della manifestazione del 18 Aprile 2010, di questo blog, nulla di tutto questo si sarebbe verificato. A lui non importa niente dell'ambiente, e tutte le sue mosse sono POLITICHE e non per convinzione.

Ora che tutta la regione e' contro le trivelle, qualsiasi altra mossa sarebbe il suicidio politico. L'inganno e' nel fatto che si dice che le attivita' estrattive saranno vietate sull'80% del suolo regionale.

Quali?

Quelle con presenza di aree protette naturali e marine, sottoposte a vincoli ambientali, per le zone Sic e Zps, per quelle con pericolosità elevata e sismica, per le aree destinate a colture di pregio e denominate secondo le normative statali e regionali. Per il restante 20 per cento vanno comunque tenuti in consideraizone i vincoli di compatibilità idrogeolgica, sismica, tettonica.

Che cosa vuole dire questo?

Io vorrei sapere qual'e' questo rimanente 20%.

Che localita' e' ?

Che concessione e' ?

Dov'e' la mappa?

E poi, se su quell'80% vietiamo i pozzi, e li costruiamo sul 20% adiacente, che cosa abbiamo risolto? E ancora, su quell'80% i pozzi no, ma si possono mettere le raffinerie?

E per Bomba, la regione dira' si o dira' no?

Leggendolo il progetto di Bomba, e' chiaro che nemmeno i petrolieri sanno cosa c'e' sottoterra. Come fanno a stabilire se c'e' gas o petrolio? Di solito c'e' una mistura di tutti e due. Cosa si vietera'? Spero non gli oli combustibili, come scritto l'altra volta!!

Infine. La cosa che mostra che Chiodi non ci azzecca e' la sua dichiarazione secondo la quale

Per il resto non c'è una possibilità realistica che nei prossimi cinqnant'anni si possa rispondere all'enorme fabbisogno energetico con il fotovoltaico o il solare.

Queste sono sparate di Chiodi. Basta con questo fatalismo! Basta con il dire che non si puo' e usare qusto come scusa per non fare niente e per sviscerare lo schifo che c'e' sottoterra.

Ma come, proprio l'altro ieri, Chiodi diceva che per il 2015 arriveremo a meta' del fabbisogno regionale da fonti sostenibili! E se secondo lui in 4 anni e mezzo riusciremo ad arrivare al 51%, come non fare in 50 anni ad arrivare al 100%????

Misteri della fede. E' evidente che spara a casaccio. Una persona seria direbbe:

1) E' difficile, ma ci proveremo perche' e' giusto cosi, e siete tutti chiamati a partecipare.

2) Per i prossimi dieci anni l'obiettivo e' il 20%, per i prossimi venti il 30% etc etc.

3) Ecco qui il piano sul come si fara', ecco qui tutti gli incentivi economici, ecco qui il risparmio come si fa

4) Ecco qui il mio esempio, la mia casa, il mio ufficio sostenibile.

Parlare senza agire e' pura demagogia.

Ecco qui l'elenco completo delle persone che mi hanno mandato testi di contrarieta' contro il petrolio a Bomba. Se ce ne sono altre, dimenitcanze, errori, aggiunte, fatemi sapere. La maggior parte stanno qui.

154) Comune di Archi
153) Sara Marchionno - Paglieta
152) Abruzzo in Movimento - Ortona
151) Istituto Superiore Cesare De Titta - Lanciano
150) Comitato Abruzzese del Paesaggio - Pescara
149) Dr. Clara Primante - Barcellona
148) Confcommercio della provincia di Chieti
147) Paola Natale - Pescara
146) Hermes Pittelli - Roma
145) Paolo Carinci - Pescara
144) CNA - Teramo
143) Comune di Francavilla
142) Dr. Fausto Di Biase - Chieti
141) Giosue' Guidone - Francavilla
141) Nadia Di Filippo - Casoli
140) Anna Cerrone - Sulmona
139) Barbara Mattioli - Sulmona
138) Laura di Cesare - Pescara
137) Marisa Brandimare - L'Aquila
136) Ivana Sbarassa - Torano (AQ)
135) Giuseppe Damiani - Avezzano
134) Maria Rita Rantucci - Avezzano
133) Paolo Pelino - Pescara
132) Riccardo Faciano - Chieti
131) Corrado Marsili - L'Aquila
130) Andreina Pellegrini - L'Aquila
129) Giuseppe Di Girolamo - Chieti
128) Antonella Lopardi - L'Aquila
127) Corrado Fisettone - L'Aquila
126) Adelina Capparella - Teramo
125) - Augusto Ciciotti - Coppito (AQ)
124) Nadia di Filippo - Casoli
123) Le Colonne D'Ercole - Ortona
122) Augusto De Stasio - Cassano D'Adda (MI)
121) Gestione Partecipata del Territorio - Bomba
120) WWF - Pescara
119) Duilio Marfisi - Lanciano
118) Assoturismo
117) Comune di Miglianico
116) Comitato Difesa dei Beni Comuni - Giulianova
115) Italia Nostra - Lanciano
114) Associazione Peperone Rosso- Altino
113) Bed and Breakfast Villa Mari di San Vito
112) Ristorante Su Stazzu - Selva di Altino
111) Hotel Aurora - Altino
110) Albergo Ristorante La Masseria - Piazzano di Atessa
109) Ristorante Enoteca ZappaCosta - Piane d’Archi
108) Frutteria-Minimarket Gentile – Torricella Peligna
107) Ferramenta Mario D'Amico – Torricella Peligna
106) Mondofrutta - Torricella Peligna
105) Supermarket TUP – Torricella Peligna
104) Parrucchiera Roberta Loreto – Torricella Peligna
103) Agriturismo Persichitti – Torricella Peligna
102) Azienda Agricola Fratelli Teti – Torricella Peligna
101) Ditta Franca Tamburrino – Montenerodomo
100) Parrucchiera Bambina Piccoli – Torricella Peligna
99) Dr. Luigi M. De Pamphilis – Torricella Peligna
98) Alimentari Giuseppe Piccione – Torricella Peligna
97) Ditta Rosa D'Antonio – Torricella Peligna
96) Laboratorio Orafo Il Soffio – Torricella Peligna
95) Ditta GP Diffusione Mercato – Torricella Peligna
94) Cartoliberia La Mongolfiera – Torricella Peligna
93) Tabaccheria -Profumeria Cristina Ficca – Torricella Peligna
92) Ditta Fratelli Antonio – Torricella Peligna
91) Bar Il grottino – Torricella Peligna
90) Farmacia 92 di Fiorella Porreca – Torricella Peligna
89) Giuliana Ficca – Torricella Peligna
88) Bellezza In – Torricella Peligna
87) Ristorante Pizzeria Da Ciro -Torricella Peligna 86) Bar Penna Nera - Torricella Peligna
85) Sangro Carni - Perano
84) Manic Intonacatura e Stuccatura - Perano
83) Il Campo di Giove - Torricella Peligna
82) Il Colle Bed and Breakfast - Ortona
81) Dr. Domenico Angelucci - Lanciano
80) Dr. Michele D'Attilio - Lanciano
79) Mattia Bendetto - Paglieta
78) Federazione Regionale Verdi Abruzzo - Lanciano
77) Enrico Di Noro - Paglieta
76) Michelle Chiavaroli - Lanciano
75) Miriam Castura' - Lanciano
74) Francesca Marongiu - Lanciano
73) Alessandra Natale - Lanciano
72) Maria Antonietta Fogli - Lanciano
71) Claudio Martelli - Lanciano
70) Orlando Travaglini - Casoli
69) Maria Milantoni - Lanciano
68) Marina Gallo - Guardiagrele
67) Lega per l'Abolizione della Caccia - Guardiagrele
66) Pamela Caporale - Pescara
65) Asilo Nido La Tata - Lanciano
64) Anna Andreoli - Lanciano
63) Associazione Altares - Lanciano
62) Comune di Colle di Mezzo
61) Avv. Angela Spoltore - Lanciano
60) Fernanda Mannella - Canosa Sannita
59) Maria del Bello - Lanciano
58) Maria Nicola Lanci - Lanciano
57) Giuseppina Di Santo - Atessa
56) Pamela Piscicelli - Roma
55) Dr. Valeria Caiolfa - Milano
54) Ing. Lorenzo Luciano - Casalbordino
53) Partito Democratico di Ortona
52) Marina Cionna - Belvaux, Lussemburgo
51) Animalisti Italiani - Lanciano
50) Arci - Vasto
49) Costambiente - Torino di Di Sangro
48) I Manichini D'Ottone - Milano
47) Micaela Iezzi - San Vito Chietino
46) Franco Mastrangelo - Lanciano
45) La Chitarra di Massimo - Lanciano
44) Nuovo Senso Civico - Lanciano
43) Donato Spoltore - Belgio
42) Filippo D'Orsogna - Lanciano
41) Antonio de Luca - Orsogna
40) Maria Nicola D'Alessandro - Orsogna
39) Ing. Tommaso Giambuzzi - Pescara
38) Avv. Tommaso Palermo - Chieti
37) Luca Pantaleo - Pescara
36) Comune di Fara Filiorum Petri
35) Lucia Ciccocioppo - Padova
34) Arch. Roberto Fedele - Roma
33) Arch. Maria Carmela Ricci - gestore www.casoli.org
32) Hotel Alba - Lanciano
31) Casa del Bocconotto - Giulia Biondi - Lanciano
30) Ristorante Il Bucaniere di Piero Angelucci - Casoli
29) Francesco D'Amico Arredamenti - Casoli
28) Virtus Frentana Calcio - Lanciano
27) Venusia Vinciguerra - Oslo, Norvegia
26) Sergio Varrenti - Piane d'Archi
25) Parrocchia del sacro Cuore - Lanciano
24) SOS Costa dei Trabocchi - San Vito Marina
23) La Rivista D'Abruzzo - Ortona
22) Ludovica Raimondi - Giulianova
21) Il Quercione - Lanciano
20) Azienda Agrituristica Olivastri - Ortona
19) Miracolo Eucaristico - Lanciano
18) Paola Filippi - Bomba
17) Antonio Martorella - Roma
16) Istituto Comprensivo San Vito - San Vito Chietino
15) Maristella Iovannitti - Pratola Peligna
14) Il Crampo - Lanciano
13) Ilaria Giangrande - Pescara
12) James e Dan Fante - Los Angeles, California
11) Maura Di Giulio - Torino di Sangro
10) Assunta di Florio - Lanciano
9) Angela Di Berardino - Los Gatos, California
8) Comune di Fossacesia
7) Massimo Colonna - Bomba
6) Circolo Culturale Antonio Buendia - Lanciano
5) CicloPazzi - Lanciano
4) Redazione di Chi'ssi dicie - Torricella Peligna
3) Dr. Libera Berghella - Pasadena, California
2) Dan Aspromonte - Santa Cruz, California
1) MRD

9 comments:

elisa said...

cara M.R., purtroppo il livello culturale e carismatico di Gianni Chiodi è sotto i livelli minimi.... come potrebbe capirti???non è in grado, lui e i suoi

supertramp said...

Petrolio: 'l'imbroglio di Chiodi'

http://www.youtube.com/watch?v=JtmIT3Wz4Vk

giacinto2000 said...

abbiamo capito, dobbiamo rifare un'altra manifstazione davanti al consiglio regionale!!!!

Vincenzo said...

Una legge che non serve a nulla." il centro" di oggi riporta la notizia che i pozzi a largo di San Vito saranno addirittura 9! Estrarranno prima gas e poi petrolio... (a soli 5 km dalla costa, cosi' fanno prima a trasportarlo)

Anonymous said...

se non arrestano pure questo qui e ce lo levano dalle scatole, siamo fottuti, l'abruzzo è in mano a un servo della cricca

giacinto2000 said...

ciao Mariarita, proprio un'oretta fa il consiglio comunale di Vasto ha approvato il seguente ordine del giorno, con la minoranza di centrodestra tutta uscita dalla sala consigliare al momento dell'approvazione:

riporto solo la fase finale, la piu' importante


SI IMPEGNA

Il sindaco e tutta la giunta comunale di mettere in atto tutte le iniziative possibili nei confronti della regione, per scongiurare l'estrazione petrolifere nei territori del Vastese e più in generale di tutto il processo di petrolizzazione che la nostra regione sta subendo.

maria rita said...

giacinto, se sai i nomi dei consiglieri usciti dall'aula, fammeli sapere

giacinto2000 said...

Non so, ma se non ero la minoranza e' uscita proprio tutta in blocco. QUindi credo tutto il PDL. Ma non ne sono siuro. TI linko l'ODG completo:

http://www.rifondazionevasto.com/2010/05/petrolio-il-prc-chiede-limpegno-del-comune-contro-le-estrazioni-nel-vastese-questo-lodg-presentato/

So solo che hanno firmato l'ODG presentato dal consigliere Fabio Smargiassi ben 9 consiglieri della maggioranza, quando per presentare ne bastano minimo 5. Inoltre il sindaco, senza indugi, ha fatto approvare velocemente, bacchettando la minoranza uscita dall'aula. ricordo che Tagliente (anche se non so se oggi fosse presente) e' sia consigliere a Vasto che in Regione. Da ricordare infatti il documento firmato dallo stesso in data 11 Settembre 2001, quando, come presidente del Consiglio Regionale abruzzese, firmo' la revisione del progetto Miglianico, al fine di sviluppare le riserve di tale giacimento.

geronimo said...

Resuscito il Bellano durante il congresso a CUpello. Da notare il vergognoso servizio di un giornalaio locale mezza cartuccia come Orazio Di Stefano:

http://www.youtube.com/watch?v=zp-Pg4bqQgc&feature=related