.

.

Saturday, February 6, 2010

L'esempio di Vendola - e Chiodi? E EdG?


Non ho mai creduto alle teorie secondo le quali "non ci si puo' fare niente" in questa vita. Io credo che sempre si puo' fare qualcosa e che la passivita' e il fatalismo non vadano mai bene di fronte alle cose che riteniamo importanti. Io credo che anche se la lotta e' disperata e difficile la si deve combattere ugualmente se in gioco c'e' qualcosa a cui teniamo.

Forse e' per questo che quando mi dissero per la prima volta del centro oli di Ortona, nell'ottobre del 2007, ho pensato che qualcosa si doveva fare, nonostante vivessi dall'altra parte del pianeta, nonostante i vari Fratino-Di Martino-Del Turco-Caramanico e nonostante l'opinione pubblica non fosse cosi' sensibile come lo e' adesso. C'era chi pensava che il centro oli fosse un frantoio!

Oggi arriva la notizia secondo la quale il governo centrale ha "impugnato" la legge passata da Gianni Chiodi - quasi con mal di pancia ed in extermis il 15 dicembre 2009 - che vieta le trivelle in Abruzzo.

Non sono un legale e non so bene cosa voglia dire questa impugnazione da un punto di vista pratico. La legge e' valida ancora? Devono fare una specie di processo? Occorre mandare avvocati alla Corte di grado maggiore?

Qualsiasi cosa voglia dire, so che Nichi Vendola ha fatto quello che i nostri tiepidi politici non si sognano di fare: parlare chiaro e forte e dire a Roma che qui il petrolio non ci viene.

La Puglia infatti aveva approvato una legge per dire no al nucleare nella loro regione, un po come l'Abruzzo e le sue leggi anti-trivelle. Ora arriva Berlusconi e il suo governo e dice che no, e' Roma che decide e voi dovete solo obbedire e stare zitti, come al medioevo.

Intanto ci tengo a dire che qui in California il nucleare e' vietato da decenni per il semplice motivo che non si sa dove mettere le scorie. Motivi pratici, niente di ideologico e sebbene ci siano deserti e varie zone disabitate. Di centrali ne sono rimaste solo due che non verranno rimpiazzate quando finira' il loro ciclo produttivo. Nessuno - ne Clinton, ne Bush, ne Obama hanno mai neanche solo pensato di "impugnare" le leggi passate dal nostro stato e nessuno ci ha obbligato a mettere centrali nucleari dove il popolo non le voleva.

Fatta questa premessa, torniamo a Vendola. All'indomani dell'annuncio dell'impuganzione, il governatore della Puglia dice:

"La Puglia sarà la regione più disobbediente d'Italia e continuerà a dire 'no' al nucleare.

Noi, questo ci viene detto, dobbiamo obbedienza, e se il governo vuole fare i propri affari nucleari e radioattivi in Puglia noi dobbiamo tacere e obbedire. Noi saremo la Regione piu' disobbediente d'Italia e continueremo a dire no al nucleare.

In Puglia non vogliamo centrali nucleari, non vogliamo depositi di scorie nucleari, non vogliamo il transito di materiale a cavallo tra usi civili e usi militari".


Non ci sono possibilita' di mala comprensione. Non ci sono giri di parole. Tutto finisce sulla stampa a caratteri cubitali. E nostro timidino Gianni Chiodi cosa dice?

Nada.

Daniela Stati muta era, muta rimane e muta sara' poverina. E tutti gli altri politici VIP d'Abruzzo cosa fanno? Mauro Febbo cosa c'ha da dire? E Enrico di Giuseppantonio? Qual'e' il suo parere? Proprio ieri andava in prima pagina su Prima da Noi a dire che la lotta alla petrolizzazione e' la sua priorita' piu' importante.

Bene, adesso e' l'ora di vedere quanto priorita' sia questa priorita'. Adesso e' l'ora di vedere questa Catalogna d'Italia come e quando si realizzera'. Adesso e' l'ora di vedere quando questo benedetto parco della costa teatina verra' perimetrato.

Non ci si azzardassero nemmeno lorsignori a dire "non ci posso fare niente" perche' l'ha deciso Roma. Non mi interessa niente delle logiche di partito, di chi vi ci ha fatto mettere su quelle poltrone. Mi interessa solo che quando uno quella poltrona l'ha presa, il suo primo impegno e' verso la gente e non verso Berlusconi. Funziona cosi' caro Gianni Chiodi.

E' adesso che uno deve tirare fuori il meglio di se.

E' adesso che si deve essere forti coi prepotenti e innamorati dei deboli.

E' adesso che dovete difendere noi, i vostri figli, le leggi che avete passato e le promesse che avete preso coi cittadini.

E' adesso che si deve dire a Roma, a Berlusconi, a Scajola si ministeri vari che qui il petrolio noi non ce lo vogliamo e che e' un diritto sacrosanto dei cittadini di varare leggi per difendere il proprio ambiente e la propria salute.

E' adesso che dovete sentirvi il sangue ribollire nelle vene perche' Berlusconi che prima del terremoto chissa' si ci era mai anche venuto in Abruzzo non puo' decidere lui per un milione di persone in barba a tutte le leggi europee che dicono che il parere dei cittadini e' vincolante.

E adesso che si devono tirare fuori i soldi per chiamare i migliori avvocati-giuristi-scienziati d'Italia se ce ne fosse bisogno per difendere l'Abruzzo e non fare affidamento sul lavoro (gratis) dei volontari.

E' adesso che si deve essere Uomini veri dalla spina dorsale forte.

E' adesso che si tirano fuori gli attributi miei cari politici abruzzesi.

Just do it.

Vendola l'ha fatto. E voi? Perche' dopo due giorni non ancora non dite niente? Quando sentiremo Chiodi andare sui giornali a dire: L'Abruzzo sara' la regione piu' disobbediente d'Italia e qui il petrolio continueremo a contrastarlo?

Gianni Chiodi, ma lei non si vergogna nemmeno un po' a vedere con quanto ardore Nichi Vendola difende la sua regione? E no, non sono "di sinistra". Sono semplicemente una persona libera che ha avuto la fortuna di vedere come funziona la democrazia lontano dall'Italia e che davanti al malvedere non vuole stare zitta.




Fonti: La gazzetta del mezzogiorno,
Paese Nuovo, Prima da Noi video

11 comments:

hermes said...

Resto allibito.
alla mia non più verde (almeno quella) età riesco ancora a sorprendermi.
Del Trattato di Aarhus non parla nessuno, nessuno nemmeno sa che l'Italia lo ha non solo sottoscritto, ma anche recepito e quindi è vincolante.
In compenso, tanto per fare l'ennesimo pessimo esempio, i politici prezzolati dalle multinazionali degli Ogm sono lestissimi a dirci che esiste una direttiva europea a cui dobbiamo uniformarci (infatti con tutte le infrazioni e le multe che ci infligge da anni la UE, guarda caso dobbiamo cominciare a diventare rispettosi della legalità da questa materia).
Questo paese si conferma sempre più una triste anomalia.

Tutte le regioni dovrebbero ricorrere insieme al Tar contro petrolio, nucleare e ogni altra attività industriale inquinante o pericolosa per la salute umana e l'ambiente.
Ma abbiamo un ministro per gli Affari Regionali che dimostrando grande fedeltà a chi gli ha regalato una poltrona, invece di sostenere le iniziative dei territori, si schiera con Scajola e compagnia brutta nell'impugnazione dei ricorsi anti nucleari di Puglia, Campania e Basilicata... cianciando, quasi come beffa finale, di governo che rispetta la Costituzione!

Anonymous said...

salve,intervengo solo per ricordare a voi tutti che,la nostra arma di difesa é la nostra costituzione,l'art.117 assegna alle regione la potestà legislativa sull'energia e sulla tutela del territorio(ambiente).
Per quanto riguarda il tuo dubbio,prof. d'orsogna,sulla validità della legge regionale stai tranquilla può essere revocata solo dalla corte costituzionale che,in base all'art.117 della cost.it., non può non rigettare impugnativa.
la legge comunque resterà vigente in attesa della sentenza della consulta.
un grande saluto a te"angelo biondo". lo hobbit

supertramp said...

Esplosione in una centrale elettrica nel Connecticut, vittime

Ci sarebbero un centinaio di feriti
07 febbraio, 19:03

NEW YORK - Un'esplosione in una centrale elettrica a Middletown, in Connecticut, ha provocato vittime. Lo hanno indicato le autorità locali. Middletown, sede della Wesleyan University sul fiume Connecticut, è a sud di Hartford. Secondo i media locali l'esplosione, forte al punto che i residenti in un'area di una ventina di chilometri hanno pensato a un terremoto, avrebbe provocato un centinaio di feriti e ci sarebbero dei morti. Elicotteri stanno trasportando i feriti in ospedale.

fonte:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2010/02/07/visualizza_new.html_1681420685.html

maria rita said...

il video l'ha mandato Giosue' - grazie.

supertramp said...

centro oli, punto e a capo:
http://www.youtube.com/watch?v=6AYYYYCHZ5Q
su rete 8:
http://www.youtube.com/watch?v=RqKUXfZP95c

supertramp said...

Non finiscono mai gli assalti dei predoni
Vogliono perforare anche i laghi!
Un progetto della Forest Oil vuole impiantare un centro di estrazione gas sul lago di Bomba

fonte:
http://www.peacelink.it/abruzzo/a/31191.html

giosuè said...

Scontro Governo-Regioni anche sul petrolio: trivelle in azione in Abruzzo

Sembra proprio che i conflitti di competenza tra Stato e Regioni in fatto di energia non debbano terminare mai

fonte:
http://www.ecoblog.it/post/9771/scontro-governo-regioni-anche-sul-petrolio-trivelle-in-azione-in-abruzzo

Anonymous said...

Non ho capito bene.
Il video di chiodi dove e quando è stato fatto?

Perchè si arrabbiava dicendo che era tutto a posto, in quel momento lo era? o perchè ci si arrabbiava pure?

Come può prevedere che tra 10 anni non ci saranno più pozzi se le licenze continuano a passare?

mi sembra strano che si arrabbia di fronte a questo argomento sapendo che non sta alzando una foglia a favore di questa lotta.

O siete voi che bluffate o è lui che si muove così silenziosamente da non farsi scoprire?

Scheri a parte mi sembra incomprensibilee un'atteggiamento così deciso da paprte sua senza poi averne riscontro.

P.S.
Nemmeno io sono di sinistra.
Vorrei solo vedere il mio territorio così com'è per il resto dei miei giorni.

supertramp said...

Governo boccia legge anti-petrolio. Trivelle sul lago di Bomba?

La decisione del Governo Berlusconi di impugnare anche la legge predisposta dal Governatore Chiodi apre degli scenari inquietanti.

fonte:
http://www.abruzzo24ore.tv/news/Governo-boccia-legge-anti-petrolio-Trivelle-sul-lago-di-Bomba/14932.htm

supertramp said...

anonimo segui il link:
http://www.youtube.com/results?search_query=cupello+-+d%27orsogna&search_type=&aq=f
è la grande improvvisata a Cupello...

Anonymous said...

Ora capisco perchè i molti criticano questo intervento.

Beh io dico che alla luce di quanto ho visto, non è stata mariarita che ha fatto danno ma solo a partire con la prima domanda,
cioè lei ha fatto l'intervento in maniera agitata ma composta,non ha offeso nessuno e non ha fatto prepotenza su nessuno.
Non so chi sono gli altri che poi hanno fatto un po degenerare la cosa.

Quindi comunque . . ..

TORTO A MARIA RITA,
LEI HA AGITO IN MODO IRRUENTO,
NON E' SCESA A TRATTATIVE,
NON E' STATA DIPLOMATICA,
NON HA CONVINTO CHIODI,
QUINDI HA TORTO MARCIO !!!!

Ora mi faccio una domanda,
GLI ALTRI DOV'ERANO ?????

QUELLI CHE COMMENTANO LE GESTA DI MARIARITA,
QUELLI CHE SAPREBBERO FARE MEGLIO DOV'ERANO ???

NON LI HO VISTI NE' IN QUESTO FILMATO NE' AD ORTONA, COME STANNO FACENDO QUESTA LOTTA??????
IN POLTRONA E COMMENTANDO COME FOSSE UNA PARTITA DI PALLONE ??????

QUESTO E' IL NOSTRO TERRITORIO,
LA NOSTRA VITA,
IL NOSTRO FUTURO,
NON QUELLO DI MARIARITA,
LEI VIVE DOVE TUTTO QUESTO NON LA TOCCA AFFATTO.
EPPURE LA SUA PASSIONE,
L'AMORE PER LA SUA TERRA
LE SUE ORIGINI E' PIù FORTE DEL NOSTRO!!!!!

Dovremmo dire grazie a Mariarita che ci sta svegliando invece di criticarla e condannarla.

Se perdiamo questa lotta perderemo tutti non solo chi tifa da casa seduto in poltrona.

Aggiungo però un commento a Chiodi,
Non ho problemi a dire che il suo intervento un po mi ha rasserenato,
un governatore che si agita così tanto per difendere una causa comune è cosa buona, mi domando però,
perchè non aprire una tavolo di discussione e capire meglio come muoversi?
visto che è stato eletto dal popolo, visto che lo fa per il popolo ed il popolo è fortemente interessato,
visto che nel popolo interessato ci sono anche molti esperti,
perchè non interagire ?
Attenzione potresti sbgliare e perdere la questone dalle mani,
dove finirebbe la tua parola?
dove finirebbe la nostra regione?
Nicola.